FAQ

FAQ2018-08-03T11:26:15+00:00

La Psicoterapia affronta le situazioni di sofferenza e disagio più diffusi, così come il genuino desiderio di sviluppo personale, e promuove cambiamenti profondi e duraturi, in direzione dell’adattamento sociale e soprattutto del benessere individuale.
È una forma di terapia rivolta a persone con problemi di tipo psicologico:
ansia, depressione, problemi relazionali nell’ambito della famiglia ma anche nell’ambito del lavoro o delle amicizie, insicurezza, incapacità di prendere decisioni, fobie (claustrofobia, agorafobia, fobia di parlare in pubblico ecc.), attacchi di panico e altri disturbi della sfera psicologica ed emotiva che il paziente vuole affrontare senza ricorrere a farmaci. Lo scopo ideale della psicoterapia è quello di permettere al paziente di risolvere lui stesso i conflitti intrapsichici attraverso un cambiamento nelle modalità di pensiero e di azione abituali. La psicoterapia viene praticata da psicologi specializzati e iscritti all’elenco degli psicoterapeuti all’interno dell’Albo degli Psicologi. La psicoterapia è anche un processo di auto-scoperta,sconcertante ed eccitante nel contempo, a volte faticosa, sempre profondamente arricchente. Gli effetti di una psicoterapia sono duraturi e pervasivi e finalizzati ad un sostegno profondo della persona e non solo alla soluzione di problemi generici.

È un laureato in psicologia che ha svolto una scuola di specializzazione di 4 anni post laurea. Studia gli individui nelle condizioni di normalità e di patologia applicando teorie e metodologie psicologiche attuando un percorso di cura dei disturbi fisici e psichici che creano disagio alla persona senza utilizzo di farmaci.

E’ un professionista iscritto ad un Albo degli Psicologi\Psicoterapeuti che deve sottostare ad un rigoroso Codice Deontologico, che prevede fra l’altro l’assoluto segreto professionale. Lo psicoterapeuta è una persona che ci sta ad ascoltare veramente per comprendere come ci sentiamo, che non ci giudica mai, ma al contrario ci supporta nella valorizzazione delle nostre risorse e nella ricerca di nuove soluzioni: è un professionista competente che non ha altro obiettivo se non il nostro completo benessere.

Si ha bisogno di uno psicologo quando si avverte una sofferenza psicologica, quando ci si accorge che non si riesce ad avere rapporti sereni con sé stessi, prima di tutto, e con gli altri, quando ci si accorge di avere reazioni inadeguate e che portano sofferenza a sé stessi e agli altri.
Dipende dall’obiettivo che il paziente si pone insieme al terapeuta. Si può andare dallo psicologo per risolvere un problema particolare, e quindi possono essere sufficienti alcuni colloqui. Ci si può invece rivolgere a uno psicoterapeuta per essere aiutati a rivedere tematiche più complesse. In questo caso la terapia può durare più a lungo.

Il minimo e il massimo del compenso per ogni seduta di psicoterapia, della durata di 50 minuti (terapia individuale) e 90 minuti (terapia di coppia) sono stabiliti dall’Ordine degli Psicologi.

NEWSLETTER